Patto Territoriale Polis


A.N.S.I.T. (Agenzia Nazionale Sviluppo Integrato del Territorio)


A.N.S.I.T. è l’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo Integrato del Territorio.
Scopo dell’Agenzia, associazione non riconosciuta e senza fini di lucro, è quello di:
• recuperare gli elementi positivi contenuti nel disegno originario dei Patti Territoriali e dei Contratti d’Area;
• tutelare nonché valorizzare l’esperienza di quei soggetti Responsabili e Responsabili Unici della Programmazione Negoziata che hanno ben operato ed hanno conseguito risultati concreti nel territorio;
• coinvolgere altri soggetti operativi al fine di proporre una nuova e più efficace strategia di sviluppo locale anche mediante la creazione di reti di impresa;
• promuovere e rilanciare lo sviluppo locale mediante la promozione di altri strumenti legislativi aventi analoghi obiettivi;
• definire, insieme ai diversi Enti Locali, nuove strategie di sviluppo attraverso l’utilizzo di risorse finanziarie pubbliche e/o private che promuovano la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica;
• rapportarsi con il Ministero dello Sviluppo Economico o altri Ministeri competenti, con le Regioni e l’Unione Europea per l’individuazione di nuovi e più efficaci strumenti d’intervento per lo sviluppo locale;
• rimuovere gli ostacoli che impediscono di realizzare sollecitamente i programmi di investimento, attraverso specifici incontri con gli interlocutori istituzionali e/o costituendo permanenti tavoli tecnici.

Per conseguire gli obiettivi istituzionali, l’Agenzia può svolgere ricerche, seminari di approfondimento, attività di formazione e quant’altro utile a promuovere lo sviluppo locale. Oltre alle funzioni istituzionali precedentemente descritte, l’A.NS.I.T., attraverso la sua Assemblea, assume funzioni di indirizzo, programmatiche e di controllo.
Il confronto organico e funzionale fra i Responsabili Unici dei Contratti d’Area, i Soggetti Responsabili dei Patti Territoriali, i Distretti Industriali, i Distretti Turistici e altri organismi dello Sviluppo Locale è tra gli scopi prioritari di A.N.S.I.T.
L’Agenzia, inoltre, riconosce l’importanza del rapporto tra imprese agevolate e sistema creditizio. Da qui la necessità, per i soggetti dello sviluppo locale, di consentire un approccio unitario alle problematiche tecniche, normative e procedurali trattate all’interno dell’ Assemblea, del Consiglio Direttivo e del proprio Comitato Scientifico.
L’Agenzia inoltre promuoverà un Tavolo tecnico con il Ministero dello Sviluppo Economico per approfondire le problematiche che ostacolano la conclusione degli investimenti agevolati dai Patti Territoriali e dai Contratti d’area.
L’esperienza acquisita dalla Programmazione Negoziata va ora concepita nel quadro di un rapporto sinergico e di attenta cooperazione con Regioni e sistema delle Autonomie Locali (Province e Comuni), da un lato, e con le Amministrazioni centrali dall’altro. In questo modo si potrà lavorare con l’intento di dar vita ad un modello di sviluppo locale, concertato e sussidiario, tanto nei processi decisionali quanto nella ricerca delle risorse occorrenti.
Tale modello dovrà raccordarsi, in modo efficace, con le “programmazioni già in corso”, integrandole e correggendole, ovvero completandole nel caso dei Progetti Integrati Territoriali o Progetti Pilota.

Organigramma
CONSIGLIO DIRETTIVO
Presidente: ENRICO RICCI
Vice Presidente: ORAZIO FRENI
Vice Presidente: MARCO CIARINI
Consigliere: FRANCO PERILLO
Consigliere: TULLIO RISPOLI

SEGRETARIO GENERALE
MICHELE GIANNATTASIO

COMITATO SCIENTIFICO
Ing. FEDERICO PIRRO
Professore di Economia Industriale Università di Bari
Avv. GIAN MATTEO PANUNZI
Professore di Economia della Comunicazione Università di Tor Vergata Roma
Dott. PIETRO POLIERI
Professore di Filosofia Morale Università Federico II di Napoli

REVISORE DEI CONTI FRANCESCO VENDITTI

ATTIVITA’

Oltre a favorire il Disegno di Legge di modifica della Programmazione Negoziata, ANSIT ha proceduto ad individuare le numerose opportunità presenti presso altri Ministeri a favore di Imprese che operano sui territori.
Molto interessanti sono stati gli incontri sia presso il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, sia presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Entrambi questi Ministeri offrono la possibilità di promozione e rilancio dello sviluppo locale attraverso altre forme di incentivazione e di contributo quali;
il nuovo bando per i Contratti di filiera e di Distretto promosso dal MPAAF, per il settore Agro-alimentare a partire dal febbraio 2018 ( contributi più favorevoli per le cinque regioni del meridione Puglia, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia);
il nuovo bando del PON Imprese e Competitività 2014-2020 per la misura “Cultura Crea”, promosso dal MBACT, a favore di imprese o distretti turistici che operano nel settore dell’industria culturale;
gli Accordi di Valorizzazione tra il MBACT e rappresentanti o organismi locali che intendono valorizzare il loro territorio.
Analoghi incontri si sono avuti con il Ministero dello Sviluppo Economico, presso la Divisione competente per la gestione dei “Contratti di Sviluppo” e della legge 181/89 ( nuovamente finanziata) che sostiene il rilancio delle aree colpite da crisi industriali e di settore, con l’obiettivo è creare nuovi posti di lavoro attraverso l’ampliamento, la ristrutturazione e la delocalizzazione degli stabilimenti produttivi. Attualmente sono in corso numerosi Accordi di Programma tra il Mise e la partecipazione economica delle Regioni.

Roma 27 febbraio 2017 – Negli studi di AskaNews Michele Giannattasio Segretario Generale Agenzia Nazionale per lo Sviluppo Integrato del Territorio, l’A.N.S.I.T., fa il punto sul momento economico dei territori italiani e sul ruolo dell’agenzia.
Il patrimonio delle esperienze acquisite si possono riassumere nella creazione di una cultura di impresa e di un modello di sviluppo economico locale. La cultura di impresa è il patrimonio più importante da difendere, attivato con facilità nel Centro Nord d’Italia e creato con estrema difficoltà nel Sud. Il modello di sviluppo economico locale è il risultato delle esperienze maturate e dei correttivi necessari ad un innesto della cultura di impresa sul territorio. Per finanziare il sistema di sviluppo economico dei territori è possibile creare un percorso che integri le esperienze e le filosofie della programmazione negoziata e dei PIT, con l’obiettivo di valorizzare le risorse disponibili, in un’ottica di integrazione di settore e di attività.

Michele Giannattasio (sulla destra) Segretario Generale di A.N.S.I.T.

Sarteano: parte, primo in Italia, il Progetto-Pilota del “Sistema Etruria”

Sarteano 11 aprile 2017. Marco Ciarini,  già storico sindaco di Chiusi, archeologo per passione, è riuscito a firmare con  il Ministero dei Beni Culturali e del Turismo un accordo di portata storica che prevede, in sintesi, l’elaborazione di progetti volti a tutelare e a valorizzarel’immenso patrimonio culturale, paesaggistico e turistico di un territorio, tra i più belli d’Italia a cavallo tra la Toscana e l’Umbria: quello della Valdichiana, dell’Amiata – Val d’Orcia, del Trasimeno e dell’Orvietano.

Sarteano 11 aprile 2017 Intervista con l’artefice, Marco Ciarini, Presidente Patto Territoriale Interregionale Val di Chiana – Amiata Val d’ Orcia – Trasimeno – Orvietano, ”un anno di lavoro e di fatica ma alla fi ne ci siamo riusciti. 40 i comuni che hanno aderito”.

 Roma 19/7/2017 Enrico Ricci, in un’intervista a Labitalia. Recuperare gli elementi positivi contenuti nel disegno originario dei patti territoriali e dei contratti d’area, Questo l’obiettivo principale dell’A.N.SI.T. Questa  nuova Agenzia  -chiarisce- da dicembre 2016 è subentrata all’ANPACA , l’Agenzia per i contratti d’area, che ha aiutato per circa 20 anni sia i patti territoriali che appunto i contratti d’area. ANPACA   ha ascoltato le esigenze e le lamentele del territorio e ora A.N.S.I.T. intende definire, insieme ai diversi enti locali, nuove strategie di sviluppo attraverso l’utilizzo di risorse finanziarie pubbliche e private che promuovano la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica”.

Enrico Ricci presidente ANSIT

Incontro con imprenditori, istituzioni e organismi

Roma 1 dicembre 2017.  Riunione presso ANSIT con imprenditori e rappresentanti di istituzioni e organismi volta ad illustrare le risorse ancora disponibili presso i Ministeri dei Beni Culturali, dello Sviluppo Economico e delle Politiche Agricole su alcuni settori specifici quali quello dell’agro alimentare e della cultura e valorizzazione del territorio. Tra i partecipanti si segnalano il Presidente del Patto Polis, il Presidente del Patto 2000, il vice presidente dell’ISMAA, il legale rappresentante della Forcopim, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Galileo Galilei, nonché  rappresentanti dell’API Irpinia Sannio, dellOrdine dei Commercialisti di Napoli, del Consorzio Qui Vulture e dello SICE GROUP.

La Professoressa Elisabetta Giustini Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico Industriale Galileo Galilei con il Presidente dell’ANSIT Arch. Enrico Ricci

Incontro rappresentanti Organismi Locali, mondo imprenditoriale e accademico

Roma 24 gennaio 2018  Si è svolta presso la sede di ANSIT un incontro con rappresentanti di Organismi Locali, del mondo imprenditoriale e del mondo accademico. La riunione era mirata  ad esaltare la potenzialità dei territori e alla conoscenza e diffusione di forme di incentivazione che le istituzioni mettono a disposizione.

Il Sindaco di Solofra tra il Presidente Arch. Enrico Ricci ed il Segretario Generale Dott. Michele Giannattasio di ANSIT

 

Partecipazione presso l’Ambasciata Egiziana

Roma 13 settembre 2018 Partecipazione di ANSIT, presso l’Ambasciata Egiziana a Villa Ada – Via Salaria 267 Roma, sul Seminario riguardante  Informazioni sullo sviluppo della situazione economica e le nuove opportunità commerciali e di investimento in Egitto in occasione della missione italiana in Egitto organizzata dall’Istituto Mediterraneo per l’Asia e l’Africa (ISMAA).

Al centro l’Ambasciatore della Repubblica Araba d’Egitto S.E. Hisham Badr insieme al Segretario Generale di ISMAA Arch. Vincenzo Valenti, al Presidente e al Segretario Generale di ANSIT Arch. Enrico Ricci e il Dott. Michele Giannattasio

Sistema di finanziamento aziende

Bari 18 settembre 2018.  Presso la sede della Confindustria di Bari, il dott. Orazio Freni, Vice Presidente di ANSIT e Consigliere Finanziario, ha partecipato alla riunione indetta dal Dott. Francesco DIVELLA Presidente di Confindustria Bari. In particolare ha illustrato il Sistema di finanziamento aziende senza accesso al credito attraverso emissioni Mini Bond.

Relazione del Vice Presidente di ANSIT Dott. Orazio FRENI su i Mini Bond

Incontro con rappresentanti delle Istituzioni e del Governo

Roma 28 gennaio 2019. Il Segretario Generale di ANSIT  Dott. Michele Giannattasio,  il Segretario Generale dell’ISMA Arch. Vincenzo Valenti il Presidente di ANSIT Arch. Enrico Ricci in un incontro conviviale con rappresentanti delle Istituzioni e del Governo. Sono presenti l’Avv. Matteo Piantedosi  Capo di Gabinetto del Ministero dell’Interno, il Dott. Gerardo Capozza Consigliere Diplomatico della Presidenza del Consiglio, il Questore  Giuseppe Garramone  e il Procuratore presso il Tribunale di Trento Dott. Sandro Raimondi.

 

Siamo Associati con